Unico al mondo

Il Carnevale più “vivo” che esiste. L’unico in cui maschere e spettatori vivono la stessa scena, senza palchi o tribune che li separano. 
Nel nostro workshop impareremo i trucchi per fotografare le maschere senza essere distirbati dalla folla.
Le date sono state scelte per avere il miglior compromesso tra pubblico e “attoridi questa grande festa: all’apertura del carnevale per le calli di Venezia si aggirno molte maschere che si muovono liberamente, senza essere strette dalla folla e noi le fotograferemo con maggiore tranquillità e concentrazione.

Ciò che rende unico questo Carnevale è proprio il fatto che non si esaurisce in un’unica o in poche giornate, generalmente con sfilate di carri allegorici o di gruppi in maschera in una sostanziale separazione tra attori e pubblico. A Venezia la festa dura per tutto il Carnevale e tutti, maschere e visitatori, sono attori e spettatori  che calcano lo stesso palcoscenico, senza tribune.  
Per un fotografo è sicuramente un’occasione unica, fonte di ispirazione ed espressione.
Camminando tra le “Calli e i Campi”, tutto è magico e tutto sembra, al tempo stesso, normale, non ci sono eccessi perché tutto eccede: ci si muove in una dimensione che esalta il senso della bellezza.

Gli stimoli sono infiniti ed il rischio di fotografare qualsiasi cosa è altissimo, soprattutto per chi lo vive per la prima volta. Per fare delle fotografie originali dobbiamo essere consapevoli del fatto che il nostro compito è fotografare il nostro carnevale e non il carnevale in sé.
Dobbiamo lasciarci avvolgere dall’atmosfera della città, dai tagli di luce che filtrano tra i cornicioni, dalle piazze illuminate, dai fregi architettonici che fanno da sfondo lle maschere, fondendosi con loro nell’immagine.

Fotografi e maschere interpretano ciascuno il proprio Carnevale, la nostra ricerca è volta alla scoperta degli angoli più suggestivi e nascosti per per non essere trascinati dalla folla.

Un grande palco dove ogni singolo attore ed ogni singolo spettatore sono da soli il carnevale.
Ogni maschera ha due identità, quella della maschera e quella di chi la indossa, la sfida è riuscire a fotografare la terza identità, la nostra.

Un pò di storia

€ 195,00

Camera singola +75,00

 due date:

29-31 gennaio 2021

12-14 febbraio  2021

3 giorni, 2 notti
Giorni feriali: 1

Genere fotografico

Paesaggio urbano
Folklore
Ritratto

Partecipanti: 5/12

Richiedi informazioni

Programma

Foto

Politica prenotaz.

Étiquette

Contratto

La quota comprende:

  • Workshop
     (Assistenza e docenza fotografica per tutto il periodo, analisi dei
    lavori post-workshop sul gruppo Facebook o privatamente
    )
  • BackUp card di memoria (su tuo Hard Disk)
  • Pernottamenti a Marghera punteggio 8.4 su 10 con colazione bar e servizio navetta per e da Venezia (10 min).
    Su richiesta e’ possibile prenotare il pernottamento a Venezia.

La quota non comprende:

  • Viaggio A/R (se decidi di arrivare in treno, ci occuperemo noi del servizio navetta con la stazione)
  • Pasti (costo stimato  € 20/30,00 al giorno p/p.)
  • Assicurazione di viaggio (facoltativa, la nostra compagnia di riferimento applica il 10% di sconto per i nostri workshop)
  • Biglietti di ingresso attrazioni
  • tutto quanto con specificato nella voce “La quota comprende”

Attrezzatura:
– Fotocamera
– Ottica di base
– Tele o MedioTele
– 64 Gb di memoria

Attrezzatura consigliata:
– Cavalletto
– Filtro polarizzatore

– Batteria di riserva
– HD esterno

Abbigliamento:
– Invernale, scarpe comode 
  meglio se impermeabili
– K-way o simili

La lunghezza focale che utilizzeremo di più sarà il medio tele (ideale il 70-200).
Al momento dell’iscrizione compilerai una scheda che servirà a comprendere il livello fotografico e l’attrezzatura a disposizione. Questo permetterà all’accompagnatore di conoscere meglio la competenza di ogni partecipante e personalizzare le informazioni.
La seconda batteria sarà un prezioso aiuto sul campo, ti permetterà di non restare “a piedi” con la fotocamera.
Ti consiglio di non portare una sola scheda da 64 Gb ma almeno due da 32.
L”Hard Disk esterno potrà essere utile per  per fare il BackUp delle foto a fine giornata.
L’accompagnatore avrà un computer Mac al quale sarà possibile collegare il vostro HD per la copia delle foto. E’ importante verificare che la formattazione dell’Hard Disk sia stata eseguita per Mac.
Il cavalletto sarà indispensabile per fotografare le Aurore Boreali. Non sai quale prendere? Chiedi consiglio a noi.

Sono consigliati capi invernali con una giacca e K-Way al seguito in caso di necessità.
Scarpe comode, Venezia si gira solo a piedi o con i traghetti.
Verificheremo, in prossimità della partenza, la situazione meteo del periodo, per avere informazioni più precise riguardo l’abbigliamento.

Le temperature indicate sono una media statistica degli ultimi 10 anni. Gli orari indicati sono valori medi relativi al del periodo  workshop.

Temperature

Minima +9

Massima +1

Alba/Tramonto

h. 7,30

h. 17,15

Documenti

Carta di Identità

Vaccinazioni

Nessuna

Valuta

Euro

Prese elettriche

Vedi lo schema